Concessionario Ufficiale

Le auto di F1 del 2022

La stagione 2022 di F1 si pone come una nuova era dell’automobilismo, prevedendo cruciali cambi regolamentari all’insegna di un maggiore spettacolo in pista. I cambiamenti condizioneranno sia l’aspetto delle auto che la loro guida. Di seguito le principali differenze dalle auto della scorsa stagione.

  • Pneumatici e sospensioni: le gomme avranno un diametro maggiore. Passando da 13’’ a 18’’ con una spalla più bassa. Ciò comporta anche un cambio della struttura delle sospensioni, che dovranno assorbire maggiormente le asperità dei tracciati. Una spalla maggiore assorbe di più le sollecitazioni con tuttavia una minore risposta dello sterzo, al contrario di una ridotta che permette una maggiore responsività nei cambi di direzione. I piloti dovranno quindi adattare il loro stile di guida in base alle nuove doti dinamiche delle vetture.
  • Condotti dei freni, cerchi coperti e nuove termo-coperte: i team potranno usare questi elementi per controllare al meglio la temperatura di esercizio sia delle gomme che dei freni. I piloti dovranno spingere molto sulle ruote anteriore per mantenere le temperature alte, facendo fronte all’utilizzo di termocoperte con temperature meno calde (da 90° del 2021 a 70° nel 2022).
  • Aerodinamica: i cerchi coperti e le appendici aerodinamiche sulle ruote sono progettati per pulire i flussi d’aria intorno le ruote, principali responsabili della cosiddetta “aria sporca” che condiziona la vettura che segue riducendo il carico aerodinamico. L’obiettivo di simili modifiche sono indirizzati a permettere alle auto di gareggiare a distanza ravvicinata, aumentando quindi i sorpassi e lo spettacolo in pista.
  • Peso: le auto peseranno 38 Kg in più rispetto a quelle di scorsa generazione e presenteranno monoscocche ancor più solide e sicure. Solitamente più peso nelle auto da corsa non è mai un fattore positivo, ma in questo caso è giustificato dalla ricerca di maggior sicurezza.
  • Motore: i propulsori che doteranno le nuove monoposto non hanno subito nessun cambiamento regolamentare. I team saranno autorizzati ad apportare modifiche solo una volta, prima che le componenti vengano congelati.

Vetture ad effetto suolo

Il maggior cambio regolamentare riguarda il fondo. Le auto del 2021 presentavano un fondo piatto per la maggior parte della sezione, con all’estremità un diffusore per l’estrazione dell’aria. Le auto del 2022 avranno un fondo basato sul concetto dell’effetto suolo. Per descrivere il fenomeno banalmente, lo si può sintetizzare come una sorta di effetto ventosa che alle alte velocità attira l’auto verso l’asfalto aumentando il grip e la velocità in curva. Tra le modifiche, c’è la quasi completa abolizione di complesse appendici aerodinamiche che generavano fastidiose turbolenze per l’auto che segue. Il fondo impiega tunnel che permettono a più aria di passare nel sotto-vettura ed essere accelerata tramite basilari ma intriganti fenomeni fluidodinamici.

Fondo auto 2022

L’ala anteriore e posteriore presenta un profilo più pulito e semplice. Di fatto, il compito di quest’ultimi componenti si focalizza maggiormente a creare carico aerodinamico.

Il cambio regolamentare del 2022 ha quindi semplificato le monoposto, rendendo l’aerodinamica più semplice e riducendo in maniera sostanziale le turbolenze.

Open chat
1
Vorrei vendere la mia Auto